Il barman perfetto? Chi sa fare i cocktail con le attrezzature giuste!

In molti vogliono diventare un esperto di cocktail ma senza neanche frequentare un corso da barman.

E ci si ritrova nei locali a farsi versare martini e vodka e non so cos’altro in modo veramente approssimativo, da chi non ha uno straccio di formazione come barista e inizia subito a lavorare nei cocktail bar, pub e discoteche varie.

Ora, è chiaro che il lavoro è fondamentale per fare pratica, ma non conoscere né le dosi giuste delle ricette dei cocktail più famosi, né le attrezzature per realizzarli…

Consiglio sempre i corsi da bartender di primo livello, almeno si hanno le basi del mestiere e non si perdono clienti, come capita ad un paio di locali che ho provato a frequentare.

Tra i tanti corsi, ho avuto modo di informarmi anche io su quelli più interessanti e qualificati, e di corsi per la base ce ne sono tanti, così come quelli per la mixology avanzata.

In ogni caso, la formazione barman deve essere pratica al 100%, con corsi per sapere bere e per ampliare le conoscenze riguardo alla costruzione dei cocktail.

oltretutto, deve insegnare come utilizzare le attrezzature da barman corrette: non se ne può più di veder versare a casaccio gli alcolici senza l’uso del misurino da cocktail oppure senza il colino! Poi, magari in un bicchiere di plastica invece che nella coppa Martini…

Dovendo scegliere di frequentare un corso di american bartending ho pensato ad uno nei pressi di casa, un corso da barman a Roma nei pressi di San Giovanni, all’Accademia Bartendence dove avrò una postazione bar per esercitarmi, con prodotti alcolici veri!

Kit + ricettario dei cocktail e parte dal 13 marzo fino al 24 marzo 2017: ne uscirò almeno in grado di capire se mi stanno dando più cattivi drink di ora!

http://www.bartendence.com

Il barman perfetto? Chi sa fare i cocktail con le attrezzature giuste!ultima modifica: 2017-02-24T18:21:05+01:00da giorgiogior68
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.